Corso Preposto

Corso Preposto

INFORMAZIONI GENERALI
Il corso si rivolge ai lavoratori con responsabili di funzione, servizio, area o settore, ai caporeparto, capisquadra, capisala, capiturno, capocantieri ecc. o più in generale a tutti coloro che in ragione delle competenze professionali e nei limiti di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico loro conferito, ricadono nel ruolo di preposto, con o senza investitura formale (quindi anche di fatto).
Tali soggetti garantiscono l’attuazione delle direttive ricevute, controllandone la corretta esecuzione da parte dei lavoratori ed esercitando un funzionale potere di iniziativa.
OBIETTIVI:
Il percorso di formazione ha come obiettivo la trasmissione delle conoscenze giuridiche e le competenze tecniche sui rischi e metodi ritenuti indispensabili per affrontare e risolvere le problematiche connesse all’attuazione e alla gestione della sicurezza e salute sul lavoro.
DESTINATARI:
Responsabili di funzione, servizio, area o settore, capireparto, capisquadra, capisala, capiturno, capocantieri etc., e più in generale tutti coloro che ricadono nel ruolo di preposto secondo la definizione dell’art. 2 Dlgs 81/08.

ATTESTAZIONI:
Attestato di frequenza a tutti coloro che frequentano il 90% della durata del corso e superano l’esame finale.
COSTI:
• Formazione aggiuntiva preposti (8 ore)
€ 150,00 + iva


Partecipazione:
Per partecipare al corso è necessario prenotarsi, possibilmente entro 3 giorni lavorativi, prima dell’avvio del corso. Sarà nostra cura comunicare eventuali modifiche.
Informazioni:
Ing. Giulio Romagnino tel. 333-3572007
SOGGETTO ORGANIZZATORE ACCREDITATO:
Centro Formazione Paritetico Territoriale EB00F319 ORGANISMO PARITETICO NAZIONALE Settore Privato
Direttore corso Ing. Giulio Romagnino

Sede del Corso

Indirizzo: Via Ponte Nuovo, 87011, Cassano all'Ionio (CS)

Informazioni e Assistenza: info@sportelloattivitàproduttive.it

PROGRAMMA:
− Principali soggetti del sistema di prevenzione aziendale: compiti, obblighi, responsabilità.
− Relazioni tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione.
− Definizione e individuazione dei fattori di rischio.
− Incidenti e infortuni mancati.
− Tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neoassunti, somministrati, stranieri.
− Valutazione dei rischi dell’azienda, con particolare riferimento al contesto in cui il preposto opera.
− Individuazione misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione.
− Modalità di esercizio della funzione di controllo dell’osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro, e di uso dei mezzi di protezione collettivi e individuali messi a loro disposizione.